Documento senza titolo
       

  • Meteo

03-10-2018, 18:16

Tendenza meteo a 10 giorni: modesto peggioramento nel week end, poi debole instabilitÓ

Tendenza meteo a 10 giorni: modesto peggioramento nel week end, poi debole instabilitÓ; temperature stazionarie

Nei prossimi 2 giorni il tempo si manterrà stabile con cieli principalmente sereni e temperature stazionarie (Tutti i dettagli nel bollettino a 3 giorni: QUI).

Tra venerdì e sabato la debole circolazione depressionaria, attualmente localizzata sul basso Tirreno, tenderà a migrare verso nord, con nuvolosità in aumento e debole instabilità anche sulle regioni settentrionali. I primi effetti si faranno sentire già dal pomeriggio di venerdì, con più nubi e possibili deboli piogge in serata, specialmente sui settori Appenninici. Instabilità che si protrarrà anche nella giornata di sabato, con cieli coperti o molto nuvolosi e possibili deboli piogge, ancora una volta più probabili sui settori Appenninici. La previsione nel dettaglio risente attualmente di una scarsa attendibilità, ma verrà approfondita nei prossimi giorni nel consueto bollettino meteo a 3 giorni.
Per domenica attualmente si prevede un graduale miglioramento delle condizioni meteo, specie in pianura, con nuvolosità meno compatta e piogge meno probabili, ma non totalmente da escludere.

Fig.1: Pressione al suolo e altezza di geopotenziale. Dati ECMWF.

Nei giorni a seguire non si prevedono grandi sconvolgimenti sinottici: il flusso atlantico principale rimarrà ancora una volta settentrionale, come illustrato dalla linea blu nella figura 2. Tuttavia resisterà una debole circolazione depressionaria in quota, incentrata mediamente sul Golfo del Leone, probabilmente alimentata da deboli intrusioni atlantiche ancora di difficile interpretazione da parte dei modelli matematici.

Fig.2: Pressione al suolo e altezza di geopotenziale. Dati ECMWF.

Tale situazione produrrà debole instabilità, che si tradurrà poi in una spiccata variabilità, ma senza grosse perturbazioni; le temperature saranno a lungo stazionarie su valori in media con la climatologia del periodo.

Nel concreto, per l'inzio della settimana non si prevedono precipitazioni abbondanti, né un calo sensibile delle temperature, ma potremmo essere accompagnati da nuvolosità spesso irregolare e piovaschi più probabili nelle ore pomeridiane e in Appennino.  Purtroppo la distanza temporale e la natura poco incisiva di questa configurazione sinottica non ci permettono di entrare nel dettaglio, ma quelle delineate dovrebbero essere le caratteristiche salienti del periodo 8-12 ottobre

Fig.3: Pressione al suolo e altezza di geopotenziale. Dati ECMWF.

Tutto quello che si prevede dopo questo periodo va ovviamente "preso con le pinze", ma le medie ensemble dei modelli matematici ECMWF e GFS mostrano un segnale interessante, ovvero un approfondimento della pressione in Atlantico e un abbassamento del getto rispetto alla sua attuale posizione. Tale evoluzione rispecchia una configurazione tipica da NAO+ e PNA-, attualmente supportata dalle previsioni dei due Indici, riportate di seguito. 

Fig.4: previosione andamento indici NAO (North Atlantic Oscillation) e PNA (Pacific - North America) 

Tale situazione sinottica, purché si verifichi, produce di norma un rinforzo anticiclonico sulla nostra penisola e in questo particolare caso, come si vede nella figura 3, arriverebbe a coinvolgere gran parte dell'Europa Centro-orientale, mentre l'Europa Settentrionale dovrebbe essere esposta a frequenti perturbazioni atlantiche. Non è però da escludere che l'abbassamento del flusso atlantico a latitudini inferiori possa esporre la nostra penisola alle prime perturbazioni atlantiche in arrivo dalla Francia, con fasi di maltempo più probabili sul versante tirrenico, compreso il nostro territorio. Quest'ultima eventualità, però, rimane per ora in secondo piano.

Fig.5: grafico plume o spaghetti. Andamento della temperatura ad 850hPa (in alto)  e precipitazioni (in basso) nei prossimi 15 giorni. 


Autore: Elia Lombardi
 
Novanta scs
Via Pieve, 5
42035 Castelnovo ne' Monti (RE)
P.IVA: 01422880359
 
PREVISIONI
 
WEBCAM
 
STAZIONI
 
MODELLI
 
CLIMA
 
NEWS
 
APP & WIDGET
 
CHI SIAMO
 
© 2012 - Reggio Emilia Meteo | Web Design by Matrix Media srl