Documento senza titolo
         

  • Report

12-12-2017, 23:51

Piogge su alto Appennino reggiano: tempi di ritorno di 50 e 100 anni

Gli accumuli eccezionali dell'evento di domenica 10 e lunedì 11 dicembre 2017

Le esondazioni che hanno colpito la pianura emiliana trovano la loro causa scatenante nelle piogge intense che hanno interessato il Crinale e l'alto Appennino. 

Nelle 24 ore di lunedì 11 dicembre, queste sono state le località con accumuli di pioggia più significativi:

Succiso, 305 mm (dato da validare ufficialmente);

Lago Ballano (PR), 239mm;

Collagna, 204 mm;

Ligonchio, 180 mm;

Febbio, 189 mm

Statisticamente, i dati di accumulo giornalieri di Febbio, Ligonchio e Collagna corrispondono a valori con tempi di ritorno di 50 anni; i 305mm di Succiso, invece, superano addirittura il valore caratteristico per tempi di ritorno di 100 anni.

Nell'arco delle 36 ore dell'evento, dal pomeriggio di domenica 10 alle prime ore della notte di martedì 12, le piogge cadute risultano le seguenti:

441 mm a Succiso (dati ARPA);

361 mm al Lago Ballano (PR, dati ARPA);

325 mm a Collagna (dati ARPA), 278 a Ligonchio (dati ARPA) e 287 mm a Febbio (dati REM).

E' da notare che a Succiso, in 36 ore, è caduto quasi lo stesso quantitativo di pioggia precipitato dal 1° gennaio a Reggio Emilia


Autore: Andrea Bertolini
 

Novanta scs
Via Pieve, 5
42035 Castelnovo ne' Monti (RE)
P.IVA: 01422880359
 
PREVISIONI
 
WEBCAM
 
STAZIONI
 
MODELLI
 
CLIMA
 
NEWS
 
APP & WIDGET
 
CHI SIAMO
 
© 2012 - Reggio Emilia Meteo | Web Design by Matrix Media srl